Punta Prosciutto

Punta Prosciutto – foto di loloieg by CC BY-ND 2.0

La più bella spiaggia dell’intero Salento. Potrebbe sembrare una definizione azzardata, soprattutto a chi conosce approfonditamente o ha avuto la fortuna di visitare le tante distese di sabbia sparse per il tacco d’Italia. Sul versante occidentale ionico e su quello orientale adriatico, infatti, si trovano numerose spiagge immerse in contesti favolosi, ognuna con le proprie caratteristiche e particolarità che conferiscono unicità. Sono, però, in molti a pensare che questo piccolo angolo di paradiso, chiamato Punta Prosciutto, rappresenti il massimo per bellezza, qualità e servizi disponibili.

Non a caso la località è divenuta una delle mete preferite per i turisti che ogni estate prendono d’assalto la costa salentina e la zona di Porto Cesareo in particolare. Si trova fra Torre Colimena e Torre Lapillo, due marine che prendono il nome dalla presenza delle tipiche torri di avvistamento cinquecentesche, costruite da Carlo V d’Asburgo per controllare la costa e preservare il territorio da eventuali attacchi da parte di invasori.

Li Prisuti, in dialetto locale, o Palude del Conte, nome tratto dal Parco Naturale Regionale omonimo di cui la costa fa parte. Diversi sono i nomi con cui è conosciuta la località caratterizzata dall’assoluta bellezza e qualità delle spiagge, ampie, pulite e perciò ideali per famiglie e bambini, per il divertimento dei giovani, per il relax dei più adulti. Gran parte di questo paradiso è costituito da spiaggia libera, avendo gli stabilimenti balneari attrezzati occupato soltanto il 20% dello spazio sabbioso. Ciò rende ancora più rara e preziosa questa meraviglia naturale.

Ciò che caratterizza il litorale di Punta Prosciutto è la presenza delle cosiddette ‘spunnulate’, termine con cui si vuole indicare delle zone paludose sprofondate e circondate dalla selvaggia vegetazione locale appartenente alla macchia mediterranea, caratterizzate dalla presenza di peculiari specie di flora e fauna che ne contraddistinguono la composizione.

Trascorrere una giornata in questo luogo non vuol dire perciò semplicemente ‘andare al mare’ ma vivere una vera e propria esperienza emozionale ed emozionante in cui rilassare corpo e mente, lasciandosi trasportare dalla tranquillità del mare, dalla bellezza della natura, dal calore del sole.

Inoltre vi è la possibilità di divertirsi affittando delle attrezzature sportive presso gli stabilimenti balneari e praticare sport acquatici come il windsurf o semplicemente il nuoto o, ancora, dedicarsi alle immersioni e alla scoperta degli splendidi fondali marini che la zona offre.

A volte si ha la convinzione che per vedere dei posti da favola, capaci di unire anche l’aspetto qualitativo alla ricchezza ambientale, sia necessario andare inevitabilmente dall’altra parte del mondo. Invece il Salento di cartoline naturali, di veri e propri paesaggi-gioielli ne possiede veramente tanti. Punta Prosciutto è assolutamente uno di questi, sicuramente fra i più belli e preziosi. Vedere per credere, in fondo non è proprio dall’altra parte del mondo.

Per raggiungere infatti la marina di Punta Prosciutto è sufficiente percorrere la Provinciale 122 in direzione Torre Lapillo e, superata la località Torre Colimena, si giunge a destinazione.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*